Incredibile

Il tutto è successo solo pochi mesi fa ma la memoria è ancora così vivida che mi sembra di sognare. Da lungo tempo sognavo un incontro di gruppo ma mi moglie non ne voleva sentir parlare per cui navigavo fra gli annunci ma sopratutto sognavo. Quel giorno un amico mi raccontò che nei privè poteva […] Continua a leggere →

Vento caldo d’estate (Parte 2 di 3)

Non aveva spalline, o almeno, sembravano non essercene. Non ci avrebbe scommesso su, ma addosso non doveva portare niente. Lui si avvicinò alla finestra lentamente, si appoggiò con il pube sul termosifone e rimase in equilibrio come una vedetta sul ponte di una nave. Dall’altra parte lei alzò gli occhi lentamente fino a che lui […] Continua a leggere →

Vento caldo d’estate (Parte 1 di 3)

L’impiegato dell’agenzia passò per primo ma solo per fare un passo all’interno e cercare un qualunque interruttore sulla parete di destra. La luce di un lampadario coperto di polvere gettò un velo giallo sugli oggetti, un velo che fece dipingere una smorfia sulle labbra rosse di lei. – <<Accomodatevi>> fece l’impiegato. I due entrarono con […] Continua a leggere →

Attesa (Parte 12 di 12)

John ora stava facendo un impressionante mostra virile di grugniti e gemiti e le sue chiappe erano una visione da non perdere mentre spingeva dentro Jane con velocità accecante. Cominciai a mimare i loro movimenti prendendo il ritmo col mio dildo di frutta, spingendolo vigorosamente dentro e fuori della mia fica. Il mio respiro gradualmente […] Continua a leggere →

Attesa (Parte 11 di 12)

John afferrò la scollatura elastica di Jane e diede uno strattone mettendo in mostra i pieni, puntuti seni. La scollatura li prese da sotto spingendoli in alto per la sua ispezione. Le sue mani, nel frattempo, erano scese lungo la schiena per stringere il suo culo attirando a se le anche tra le sue gambe. […] Continua a leggere →

Attesa (Parte 10 di 12)

Ho sospirato profondamente e sono precipitata contro la testata del letto. La notte precedente, quando mi ero addormentata, avrei dato qualsiasi cosa per essere con un uomo che non avesse preoccupazione per la mia fatica o la sua, un uomo che non avrebbe esitato a svegliarmi e devastarmi immediatamente senza darmi quartiere e senza che […] Continua a leggere →

Attesa (Parte 9 di 12)

Una piccola parte dell’impatto fu registrata debolmente come dolore. Tutto il resto attraversò il mio corpo come un piacere tanto tormentoso da togliermi il fiato. Bruno dovette comprendere che il tuffo iniziale era stato troppo perché cominciò a spingere dentro di me con più moderazione. Ogni volta che spingeva il cazzo dentro di me, era […] Continua a leggere →

Attesa (Parte 8 di 12)

Con lentezza tormentosa feci scivolare le mie braccia intorno a lui insaponandogli la schiena. Mentre le mie mani si avvicinavano alla sua spina dorsale, il mio corpo gli si avvicinava sempre più. Mentre lo facevo tentavo di entrare in sintonia con lui immaginando le sensazioni che doveva sentire. Immaginai che potesse sentire il mio calore […] Continua a leggere →

Attesa (Parte 7 di 12)

Finalmente a pagina 147 l’Erculeo Jack digrignava i denti e grugniva virilmente mentre il suo sperma caldo si versava nella micia di Darlene. Tutta la performance occupava un totale di 13 pagine bollenti durante le quali Jack portava Darlene ad un record sbalorditivo di 6 orgasmi. Io invece non ne avevo avuti, salvo quello sull’aereo, […] Continua a leggere →